La Pedemontana

Il Territorio

“Certe straordinarie mattine nella fascia del Veneto che corre lungo le montagne, potevo per esempio crederle quasi un'invenzione mia. Le ricordavo infatti incredibilmente bianche, incredibilmente azzurre...una fusione assolutamente felice di bianchezza e di morbidezza. Pensavo che fosse un sogno. Queste mattine bianche del Veneto a vista dei monti preparano quasi sempre serate altrettanto incredibili: tinte inconsuete del cielo, lune che sembrano mai viste, paesaggi d'astri che piovono sulla pianura. Sono veramente convinto che le colline venete fronteggianti o monti di là di un tratto di pianura siano al centro di una qualche straordinaria e fortuita combinazione naturale che non si riproduce altrove” Guido Piovene

 

La Pedemontana Vicentina si trova ai piedi dell’Altopiano di Asiago e il territorio si snoda dolcemente tra le colline e le vallate con una varietà di paesaggi e di scorci panoramici di rilievo.

 

Nel bellissimo paesaggio che caratterizza l’area sono numerose le Ville Venete, come villa Godi Malinverni, prima opera del grande architetto Palladio, Villa Piovene di Lonedo di Lugo di Vicenza, Villa Capra di Sarcedo, Villa Giusti di Zugliano, Villa Capra Carretta di Carrè, Villa Ghellini e Villa Verlato di Villaverla, Villa Da Schio Cita di Montecchio Precalcino e lo splendido Castello Porto Colleoni Thiene nel centro storico di Thiene, Villa Cordellina con gli affreschi del Tiepolo a Montecchio Maggiore.

All’interno delle ville si possono ammirare importanti cicli di affreschi del manierismo cinquecentesco veneto, da Zelotti al Fasolo.

 

Non può mancare nella vostra visita una passeggiata ai borghi storici della Pedemontana Vicentina come Bassano del Grappa, Schio, Thiene, Marostica, Montecchio Maggiore, Arzignano e Valdagno.

 

La storia e la cultura dell’area sono testimoniate anche dalle chiesette campestri e dagli antichi oratori ricchi d’arte come la chiesetta di San Giorgio di Velo D’Astico con un raro affresco del Mille, la splendida chiesetta di San Biagio di Grumolo Pedemonte, la chiesetta di San Pietro di Montecchio Precalcino, la Chiesa di Sant'Agata a Cogollo del Cengio e quella dei Santi Felice e Fortunato a Fara Vicentino e i grandi luoghi di culto legarti a miracoli ed apparizioni come la Grotta di Lourdes a Chiampo, la salma di Santa Bakhita a Schio o il Santuario della Madonna dell'Olmo a Thiene.

 

L’area è gelosa custode della propria identità culturale, testimoniata dalle rievocazioni storiche in costumi d’epoca come La partita a Scacchi di Marostica, Thiene 1492, il giuramento di Bodo di Sarcedo, La ballata del Millenio a Bassano del Grappa, l’Arrivo della Reliquia di Zugliano, Il ritorno dal Bosco di Valdastico, la Cuccagna dei Morosini a Cartigliano.

 

Non mancano le testimonianze della Grande Guerra combattuta ai limiti degli altipiani con testimonianze nel museo di Fusine di Posina, nei percorsi culturali di Laghi, Caltrano, Lugo, Tonezza e Lusiana, nel grande sacrario del Monte Grappa e nelle testimonianze tutt'ora visibili a Bassano del Grappa e Cogollo del Cengio.

 

Inoltre il territorio è stata fonte di ispirazione per numerosi scrittori italiani e stranieri, da Luigi Meneghello, Antonio Fogazzaro, Guido Piovene, Mario Rigoni Stern a Hemingway e Brittain, che narrano la vita di tutti i giorni, la guerra che tanto ha segnato quest’area, la natura che li ha incantati.

 

Con i suoi musei e luoghi speciali dedicati ai bambini, i numerosi percorsi e itinerari da percorrere a piedi, in bici o a cavallo, i borghi storici e le ville, la pedemontana vicentina è davvero una terra da scoprire e che regalerà un'esperienza indimenticabile a tutti!

 

Vi aspettiamo!