Museo dei Fossili Pierluigi Malinverni a Lugo di Vicenza

Fondato a metà dell’Ottocento dal Conte Andrea Piovene in seguito a ripetuti ritrovamenti effettuati presso i vicini siti del torrente Chiavone ad opera di diversi studiosi ed appassionati, il Museo “Pierluigi Malinverni” offre una ricca collezione di materiale fossile eccezionalmente conservato, che regala ai visitatori di tutte le età un’ampia panoramica sulla flora e la fauna del territorio circostante risalendo fino a un’epoca di 30 milioni d’anni fa.

All’interno del museo si possono svolgere laboratori e visite guidate per le scolaresche.

Flora
All’interno del Museo sono custodite ben 352 specie delle quali 215 di Chiavon, 69 di Salcedo e 68 comuni alle due località. La flora suddetta offre analogie con tipi attuali del continente americano, parte con quelli dell’Asia e dell’Africa nonché del continente australiano e del bacino del mediterraneo, mentre quella di Bolca presenta maggiori affinità con le flore attuali delle Indie orientali e dell’Australia. Famosissime le palme, di cui una alta 9 metri, scoperta nel 1863, completa di radici, la cui estrazione richiese 4 anni di lavoro.

Fauna
Nel museo sono raccolti: foraminiferi, coralli, brachipodi, lamellibranchi, molluschi, gasteropodi, crostacei, echinodermi, pesci.

Visite al Museo

  • Da Aprile a Settembre: il martedì dalle 15 alle 19, il sabato dalle 9 alle 14, la domenica e le festività dalle 10 alle 19.
  • Marzo, Ottobre e Novembre: martedì, sabato, domenica e festività dalle ore 14 alle ore 18.

Previa prenotazione è possibile richiedere visite di gruppo anche in periodi diversi da quelli indicati.

Indirizzo:
Via Palladio, 44 – 36030 Lonedo – Lugo di Vicenza (VI)
Tel.: 0445 860561 – 339 3429942 – Fax: 0445 860806
Sito web: www.villagodi.com